News /Progetto Citizen Science 2021

Che cos'è la Citizen Science?
Letteralmente può essere tradotta come la "Scienza dei cittadini" ed è una disciplina che
coinvolge in modo attivo i cittadini in una ricerca a carattere scientifico.
La Citizen Science è impiegata in molteplici discipline scientifiche e rende la scienza
accessibile ai cittadini, che possono mettere a disposizione le proprie osservazioni,
trasportare sensori in grado di rilevare parametri ambientali e/o climatici, segnalare la
presenza di specie animali o vegetali in diverse zone di interesse scientifico, come nel
nostro caso nei fondali dell'Area Marina Protetta Isola di Ustica.


Perché coinvolgere i cittadini?
Per studiare e segnalare danni e fenomeni di importanza ecologica è necessaria una grande
quantità di dati che richiede un esteso sforzo di campionamento. Molto spesso il supporto di
volontari si rivela determinante per la buona riuscita o addirittura per la fattibilità stessa di
questo tipo di studi. Il numero di dati che si possono ottenere tramite la partecipazione
pubblica supera di gran lunga la capacità di lavoro ed economica di pochi ricercatori,
permettendo così di ottenere risultati a scala geografica e temporale più ampia.


Perché partecipare?
Partecipando a progetti di Citizen Science, i cittadini hanno la possibilità di avvicinarsi alla
conoscenza scientifica, di acquisire maggiore consapevolezza dell’importanza e del valore
della Natura e dei servizi ecosistemici per il benessere umano, e sentirsi in qualche misura
attori e non spettatori nel processo di tutela e conservazione della natura. Se da una parte i
partecipanti investono il loro tempo libero nell'imparare determinate tecniche ed effettuare la
raccolta dei dati, dall’altra gli scienziati si trovano ad affrontare una nuova sfida: indirizzare,
formare ed affiancare nel lavoro un gran numero di cittadini non esperti. Il risultato è la
costruzione di un ponte tra il mondo accademico e il pubblico generico fondamentale per
l’avanzamento della ricerca scientifica.


Perchè nell'AMP Isola di Ustica?
Per creare un database di informazioni scientifiche utili per le attività di monitoraggio e
valutazione dello stato di salute dei fondali dell’AMP, a disposizione di coloro che compiono
studi sull'habitat marino, a tutti i livelli di ricerca.
I dati raccolti, inoltre, una volta validati, elaborati e georeferenziati da esperti, potranno
essere tema di convegni, serate divulgative e attività didattiche rivolte agli studenti di ogni
ordine e grado di scuola.


Cosa è possibile segnalare?
Attraverso il modulo si potranno effettuare segnalazioni relative a:
- Andamento medio dei valori di temperatura in superficie e lungo la colonna d’acqua;
- presenza-abbondanza di talune specie non autoctone, come l’Aplysia dactylomela, o di
specie le cui popolazioni sono in declino, come la Pinna nobilis;
- presenza di tartarughe e mammiferi marini;
- Fonti evidenti di disturbo per le specie e l’ambiente;
- morie di organismi causate dalla presenza di mucillagini;
- dispersione di macro e microrifiuti;
- Qualunque altro fenomeno di rilevante interesse ecologico.
Come partecipare?
Basterà compilare il form tramite il link sottostante, per far parte di di una nuova comunità di
ricercatori, senza confini.


https://forms.gle/5HwxPt842Te2Sxe17

« Indietro